Dai commenti del Loptis leggo:

Le scuole che introducono i tablet in massa nelle classi sono una calamità.

Usate pure i tablet perché possono essere comodi, ma non perdete il contatto con il computer. se volete crescere in libertà e consapevolezza. Consiglio: se il budget è un fattore rilevante per voi, non scegliete il tablet come unico accesso alla Macchina…

Vedo spesso come l’acquisto del tablet sia considerata una scelta al passo con i tempi. E quando poi ne vedo l’uso mi accorgo sempre di più che è orientato ad un approccio passivo: scarico l’app che mi interessa e poi comincio a giocarci, seguendo percorsi già definiti e con uno spazio molto limitato alla creatività. I bambini e i ragazzi non fanno altro che cliccare quasi a caso, esplorando qui e là, con un approccio addestrativo.

Purtroppo in Lombardia gli acquisti di questi gadget si sono moltiplicati anche grazie allo stanziamento di una cospicua somma di Euro della Regione, finalizzata proprio all’acquisto di device. E le infrastrutture? E la formazione degli insegnanti che si ritrovano in classe degli strumenti di cui non conoscono nulla?

Sono molto perplesso….

Annunci