“Che bello! Finalmente un computer nuovo, e stavolta con Windows 10, che con il tuo Linux non posso far andare il programma per la macchina da cucire…”

“Ma sei sicura? Ma come…. io cerco di diffondere il software libero e mi ritrovo in casa una traditrice?”

Dopo una settimana….

“Paolo, mi metti Mint? Che qui è tutto stralento e il pc fa quello che vuole…”

Detto… fatto!

“A posto, il pc è pronto”

“Di già??”

Iniziata l’installazione alle 18.40, alle 20.20 pc pronto da usare con installati aggiornamenti e programmi che servono per gestire le foto e altro (aggiunti Lightzone, Darktable, RawtherapeeCalibre, Vlc, il resto è già tutto compreso nella distribuzione). Computer tornato scattante e reattivo.

Naturalmente l’installazione dei pochi programmi non presenti rigorosamente da linea di comando:

sudo apt-get install darktable rawtherapee calibre vlc

e così con un comando… voilà!

Una breve ricerca per Lightzone: aggiunto il repository, aggiornata la lista dei pacchetti e installato il programma.

Come mi piace quando le cose sono così semplici 🙂

Annunci